Fiori di Bach - La nascita del metodo

 

"Libera Te Stesso" diceva il Dr Edward Bach (UK, 1886-1936), ed il metodo dolce, assolutamente naturale e straordinariamente efficace da lui scoperto ci porta proprio a questo: a liberare le nostre emozioni per riequilibrarle, a riscoprire la nostra vera essenza, e quindi a vivere meglio ed in armonia con noi stessi e ciò che ci circonda.

Edward Bach, vissuto a cavallo fra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900, fu inizialmente un medico immunologo e batteriologo che, grazie alla sua particolare sensibilità, giunse a considerare il paziente nella sua globalità fisica, mentale, emozionale e spirituale, e la malattia, come noi la conosciamo, solo il sintomo finale di uno squilibrio nelle nostre emozioni. Per riportarle al loro equilibrio naturale e ripristinare quindi uno stato di salute ottimale fin dalla “radice”, volle trovare un metodo dolce ed innocuo, privo di effetti collaterali e assolutamente non aggressivo per la salute dell’uomo.

Dopo lunghi studi, ispirandosi all’omeopatia di Hahnemann, ed avendo realizzato che pazienti con personalità diverse reagivano altrettanto diversamente ai trattamenti farmacologici, creò dapprima sette vaccini estratti dai batteri intestinali di pazienti con diverse caratteristiche di personalità, ed in seguito, trasferitosi a vivere in mezzo alla natura, scoprì, testandoli personalmente su se stesso, 38 rimedi, ciascuno corrispondente ad uno stato d’animo, a base di piante e fiori, di cui uno solo a base di acqua sorgente (Rock Water) più una combinazione di 5 rimedi per gli stati di emergenza (comunemente conosciuto come Rescue Remedy).

Questi rimedi hanno SEMPRE una valenza positiva, non “combattono” cioè il “difetto” o la zona d’ombra che vogliamo eliminare da noi stessi, ma lavorano esaltando la virtù opposta, secondo il principio del Dr Bach per cui, rafforzando la qualità positiva, la parte negativa finisce per annullarsi da sè. Così, il timido troverà nel rimedio scelto per lui il coraggio di affrontare le avversità; il nostalgico cronico, maggior gioia nel presente; lo scoraggiato, fiducia: e così via.

I Rimedi hanno tempi ed intensità di efficacia differenti da persona a persona, proprio perché si auto-regolano sulle vibrazioni emozionali di ciascuno. Una eventuale mancata efficacia può attribuirsi ad una resistenza, più o meno conscia, della persona verso la sua guarigione; tempi particolarmente lunghi d’azione possono attribuirsi a uno squilibrio emozionale che perdura già da molto tempo, anche a livello inconscio, e che sarà quindi più laborioso portare alla luce. Ma chi decide serenamente di accogliere i Rimedi floreali del Dr Bach nella sua vita, troverà sicuramente l’aiuto che cerca.

Il Metodo Originale del Dr Bach è stato concepito dal suo scopritore come un metodo semplice e di auto-trattamento, e la figura del BFRP (operatore certificato) nasce come guida necessaria per accompagnare le persone alla scoperta di sè e metterle in grado di entrare in confidenza con i Rimedi e quindi di poterli utilizzare in modo autonomo, una volta completato il percorso, affinchè entrino a far parte, come ottimi amici, della vita quotidiana di ciascuno.

Viene insegnato alla Bach Foundation presso Mount Vernon in UK (http://www.bachcentre.com), abitazione operativa del Dr Bach ed oggi scuola internazionale, condotta e gestita dai suoi eredi e collaboratori che vigilano sull’applicazione del metodo nella sua semplicità e purezza originaria.

I consulenti formati a questa scuola vengono iscritti, dopo un percorso di studi culminante in una serie di esami, tirocinio, casistica e tesi finale, al Registro Internazionale degli Operatori Certificati, firmando anche un Codice Deontologico, a tutela del proprio operato e dei pazienti (in Italia “clienti”) da essi trattati.

La figura del Consulente BFRP (Bach Foundation Registered Practitioner), essenzialmente di ascolto e guida, è necessaria per accompagnare il cliente alla scoperta delle sue emozioni, per indicargli i rimedi più adatti e per seguirlo in tutto il percorso di consapevolezza e auto-guarigione.